BASE TEATRO

1) “DUE FRATELLI” TU BI TEATRALI

PROGETTO VINCITORE – RESIDENZA ARTISTICA RE-ACT

16649185_1713503885607556_6540075843613945250_n

TU BI Teatrali
in collaborazione con BASE TEATRO
presenta

“Due Fratelli”
una tragedia da camera in 53 giorni

di Fausto Paravidino

con
Alice Spada
Davide Banfi
Giovanni Barrani

supporto artistico e tecnico
Angelo Gioia
Viola Vento


COMPAGNIA TU BI TEATRALI 

DUE FRATELLI DUE FRATELLI DUE FRATELLI DUE FRATELLI DUE FRATELLI TU BI TEATRALI DUE FRATELLI TU BI TEATRALI DUE FRATELLI

ALICE SPADA

ALICE RE-ACT - TU BI TEATRALI

La sua arte attoriale è stata ispirata da Mirela David (Moscow ArtTheater), Danny Lemmo (Actors Studio) e Michael Margotta (Actors Studio). Appassionata di method acting, partecipa come attrice a molte produzioni cinematografiche e teatrali tra cui la serie tv “1992” diretta da Giuseppe Gagliardi, “Il Malinteso” per la regia di Mirela David e “Improvvisamente l’estate scorsa”, presentato al Tennessee Williams Festival a Palazzo Reale di Torino per la regia di Danny Lemmo


DAVIDE BANFI

davide

L’espressione artistico comunicativa è il suo ideale di vita, al fine di trasmettere l’importanza dell’essere umano e di non smettere mai di ricercare la verità. Lontano dai percorsi accademici, la recitazione è per lui una continua ricerca, un percorso che non finisce mai. Ispirato da insegnanti come Michael Rogers, Susan Batson e Michael Margotta, la sua arte attoriale si bilancia tra surreale e iper-reale, con una spiccata predisposizione per il lavoro cinematografico


VIOLA VENTO

viola

Studia con Cèsar Brie, Gonzalo Callejas, Alice Guimaraes e Lucas Achirico presso il Teatro de Los Andes, Bolivia (2007 2009). Attrice in La Odisea, regia di Cesar Brie, tournée in America Latina, Europa e Oceania (2009-2011). Attrice in Moqochinchi, spettacolo per bambini, tratto da Kashtanka di Anton Cechov, regia di Daniel Aguirre, Bolivia e Italia (2010-2015). Regista di Deriva testo di Claudia Eid, produzione Martadero, Cochabamba (2012). È Lady Anna in Shakespeare de Charcas, regia di Percy Jimenez. Partecipa ai seminari di Robert Castle, fondatore del IT New York, Parigi e Vienna (2013-2015). È regista e animatrice a vista del pupazzo in L’Arca di Noemi (menzione speciale al Premio Silvano d’Orba). È in scena in Pane, regia di Eleonora Marino coproduzione Em Theatre e CRT a Milano (2015). Partecipa ai seminari di Michael Margotta (2015-2016). Attrice in Kaydara, presentato al Festival Contaminafro, CRT, Milano (2016)


GIOVANNI BARRANI

gio

Contabile. Vivo di fatture, bilanci, registri IVA. Sono entrato nel tunnel della recitazione per caso. Inizi per gioco, ti entra dentro come una zecca e lì rimane. Ho provato a smettere più e più volte ma non c’è verso. Se te ne allontani quella ti rincorre come un colombre. E’ una bella avventura. Un bell’aspetto della vita. Una cosa seria e divertente


BASE TEATRO

in residenza dal 31 ottobre 2016 al 28 febbraio 2017


 THE VISION

re-act, life _ re-act, art


stimoli iniziali per l’esplorazione della tematica re-act

chiavi di accensione in forma poetica e immagini fanno da introduzione al

laboratorio della compagnia TU BI TEATRALI per il laboratorio-residenza

promosso da BASE TEATRO per la stagione 2016-2017


senza-titolo

Mettiamo che 

non esita libertà di azione.

Supponiamo che ogni azione 

nasca come risposta ad un’azione precedente 

ad uno stimolo esterno

come risposta ad una circostanza precedente

ad un accadimento

ad una percezione

mettiamo che se essere un essere umano

significa

vivere in re-azione.

Supponiamo la non esistenza di un’azione pura.

Facciamo che ogni reazione è una re-azione.

Un’infinito domino domìnio di re-azioni.

re-act, life 


tubi-3titolo

Se questo fosse vero

un attore

per rendere vita alla vita

riconosca il potere della re-azione

e sappia entrare in contatto

con gli stimoli percepiti dal personaggio

è grazie a questo contatto

che il personaggio

può vivere

il domino domìnio che regola gli eventi

ogni personaggio

mai agisce

sempre re-agisce al suo mondo

ogni personaggio

per essere vivo

vive in re-azione

re-act, art


THE MISSION

RE-ACT 

LABORATORIO RESIDENZA

compagnia

Il laboratorio-residenza darà voce e spazio alla nostra

compagnia animata da un’autentica esigenza

comunicativa al fine esplorare re-act come forma di vita

e come forma d’arte.

La parziale omogeneità dei membri della compagnia e il

linguaggio comune di cui disponiamo ci daranno la

possibilità di esplorare approfonditamente questi temi

da molteplici prospettive.

Il linguaggio attoriale comune è quello del “method

acting” di stampo stanislawskiano, approfondito e

rivisitato grazie al decisivo contributo di Lee Strasberg e

a noi membri della compagnia trasmesso nella forma

attualmente più accreditata dal maestro Michael

Margotta.

Tutti i membri della compagnia potranno sperimentare

attraverso il laboratorio-residenza le forme in cui il

concetto di re-act prende corpo, nella vita e nell’arte.

Le diverse esperienze individuali che caratterizzano i

membri della compagnia permetteranno di dare diverse

prospettive e contributi al percorso, approfondendo

tecniche e tematiche comuni grazie a punti di vista e

interpretazioni provenienti da diverse tradizioni attoriali.

Sarà un’esplorazione teorica, fisica, scenica.

Omogeneità e diversità rappresentano per noi un punto

di forza della sperimentazione del significato più

profondo della tematica re-act


La compagnia TU BI TEATRALI è stata appena concepita.

E’ per i suoi membri un inizio, uno stimolo all’impulso

creativo, una possibilità di trasformare un pensiero in

azione. Un’urgenza. Una re-azione.

re-act, us


RE-ACT – BASE TEATRO

BASE TEATRO

COMPAGNIA TU BI TEATRALI

“DUE FRATELLI”

di FAUSTO PARAVIDINO

tragedia da camera in 53 giorni


L’illusione più pericolosa è

quella che esista soltanto

un’unica realtà.

Paul Watzlawick

BASE TEATRO

Associazione Culturale